Patrasso è la terza città più grande per dimensione della Grecia, la capitale dell'Achaia, e il più grande centro urbano e il porto del Peloponneso. Molti la chiamano la Porta della Grecia verso l'Occidente, perché è un centro commerciale internazionale, un grande porto e punto centrale per il commercio e la comunicazione con l'Italia e l'Europa occidentale.

Durante i quattro millenni di storia e soprattutto nel periodo romano, Patrasso era un centro cosmopolita del Mediterraneo. Uno dei cimeli più importanti di quel periodo, che viene utilizzato ancora oggi, è il Conservatorio Romano. 

Inoltre, secondo la tradizione cristiana, si dice che Patrasso era il luogo del martirio di Sant'Andrea, attuale patrono della regione.

Oltre al suo passato, Patrasso può incantare il visitatore con la sua vivacità e la vibrazione della città. Il suo strepitoso porto, i giovani e il corretto tacciato delle strade principali, dei marciapiedi e delle grandi piazze sono l'ideale per passeggiate a piedi o per godersi un caffè e una pietanza. Guardando un po' più in alto sulla collina, si può godere della magnifica vista del porto, soprattutto di notte, quando le luci delle navi ne trasformano l'atmosfera. 

Patrasso è anche famosa per il suo carnevale in cui tutta la città si prepara febbrilmente mesi prima, come un’opera teatrale ben organizzata, con i bambini e gli adulti nei ruoli più improbabili, indossando i costumi più ispirati.